Sapori d’Italia.

Itinerario nelle Marche: viaggio nel gusto tra gli Appennini e l’Adriatico
A cura di: “Sapori d’Italia”
Soggiorno naturale a Cingoli, “Balcone delle Marche”.

Scendendo verso il centro delle Marche, ci addentriamo nella provincia di Macerata per raggiungere la piccola località di Cingoli, che si erge sulla sommità del Monte Circa a 600 metri di altitudine, conosciuta anche con il nome di “Balcone delle Marche” per la sua incantevole posizione panoramica: un vero e proprio osservatorio per ammirare il vasto territorio marchigiano sono le mura castellane di origine medievale, incorniciate dal mar Adriatico e dal suggestivo profilo del Monte Conero, ma lo sguardo può giungere fino al gruppo della Maiella e alle coste della Dalmazia. Immerso nel verde e nascosto tra maestosi alberi, sorge l’Agriturismo e Country House I Mori, azienda agricola biologica certificata che produce principalmente legumi, cereali, miele, salumi, ortaggi e frutta, olio d’oliva da spremiture a freddo e vini come Verdicchio, Rosso Conero e Rosso Piceno. Il Ristorante dedicato agli ospiti che soggiornano in agriturismo e non al pubblico esterno, offre deliziose cene con piatti tipici preparati in casa: tra le eccellenze a tavola i famosi “Vincisgrassi”, le tagliatelle, il coniglio in porchetta, i ravioli ai funghi e al tartufo. Naturalmente, piatti da accompagnare al fine con il vino cotto, vino di visciole, passito di Verdicchio, e Vernaccia di Serrapetrona solo per citarne alcuni. Da non perdere nei dintorni il bel Lago di Cingoli con l’oasi faunistica, ideale anche per chi ama la pesca e il canottaggio, mentre numerosi sono i percorsi naturalistici e per mountain bike tra i boschi.

Itinerario a cura di: Sapori d’Italia no. 42, 2014http://www.agriturismi.it/blog/2014/07/itinerario-nelle-marche-viaggio-nel-gusto-tra-gli-appennini-e-ladriatico/

Ponte romano sul fiume Musone.

Ponte romano sul fiume Musone

La fioritura di Castelluccio: semplicemente meravigliosa!

1002439_10201742572590324_1636136425_n

Sinergia per la qualità del salame “Sale e Pepe”

Non capita spesso, specie nelle Marche, che due aziende si associno per fare sinergia. E nel settore dell’agroalimentare non succede quasi mai. Ed invece il “miracolo” si è verificato e tra due aziende che non vogliono conquistare il mercato (perché già ce l’hanno più che a sufficienza) ma perché essendo già ai massimi livelli vogliono raggiungere l’eccellenza. E questo non solo fa loro molto onore ma sicuramente sarà anche un valido esempio da imitare per altre realtà. Stiamo parlando della “Salumeria dell’Abbazia” il cui salame lardellato (che il titolare dell’azienda, Lucaioli ha chiamato “Sale e Pepe”) ha conquistato il simbolo delle “tre fette” nella guida del Gambero Rosso dedicata ai salumi d’Italia, e dell’agriturismo “I Mori” di Cingoli sito in splendida posizione panoramica in un casolare in pietra ristrutturato in bioedilizia con materiali naturali e, tutto intorno, un terreno in cui si pratica l’agricoltura biologica. E’ successo così che il Lucaioli si sia innamorato della cantina dell’agriturismo, anch’essa ristrutturata in bioedilizia, in alta collina, dove le proprietà dell’aria sono ideali per l’affinatura dei salumi, in un luogo sano e incontaminato. D’intesa con il titolare de “I Mori”, Pacifico Berrè, il Lucaioli ha portato i suoi salami lardellati a stagionare nella cantina dell’agriturismo e sono ormai giunti quasi a completa stagionatura. Lo scopo è quello di conquistare per il prodotto “Sale e pepe”, dopo il riconoscimento delle prestigiose “tre fette”, il titolo di “eccellente”. Una prima prova è stata già fatta con l‘intervento di esperti, giornalisti, titolari di salumerie, estimatori, ed è stata più che positiva. Ma la stagionatura sarà completata solo a primavera e solo allora sapremo se “Sale e pepe” avrà raggiunto l’eccellenza. Va detto che, a parte la stagionatura che avviene in maniera assolutamente naturale, la materia prima proviene dalle carni di un suino della razza “mora romagnola” che è di altissima qualità, allevata biologicamente. Persino il prosciutto finisce tra le carni macinate per creare questo pregiato salame lardellato. La prima prova, effettuata ovviamente nell’agriturismo “I Mori”, non ha riguardato soltanto il salume “Sale e pepe” ma tutti gli insaccati della “salumeria dell’Abbazia”. Si è avuta così la dimostrazione che si tratta di una produzione di nicchia di altissima qualità, capace di soddisfare i palati più esigenti, ma anche di arricchire tutti i classici piatti della cucina marchigiana ottimamente preparati dallo staff di un agriturismo che, puntando sempre al meglio, ha f atto della qualità la sua bandiera. E proprio dalla qualità dipende il suo crescente successo.

Ugo Bellesi (ANSA)

L’Agriturismo I MORI presenta: “Sale e Pepe” della Salumeria dell’Abbazia.

Aspetto ruvido e tosto, faccia rubizza, con gli occhi di lardo che biancheggiano sull’incarnato, rosso vivo e compatto, picchiettato da lentiggini di pepe. Bella persistenza, struttura friabile, succosa e di buona masticabilità, lascia il palato pulito ed appagato: è il “lardellato” delle Marche, salame “tipo Fabriano”.

La Salumeria dell’Abbazia, del norcino di rango ed evoluto Pacifico Lucaioli, ne produce modeste quantità ma di altissima qualità. Il nome è “Sale & Pepe” per comunicare meglio la verità del prodotto, carni scelte senza additivi, senza conservanti ne coloranti. Un salume tipico, autentico e rustico, che la Salumeria dell’Abbazia ha scelto di staginare nella grotta dell’Agriturismo I MORI di Cingoli perché l’agriturismo si trova in collina dove le proprietà dell’aria sono ideali per la sua affinatura e il luogo è incontaminato, il casolare e la grotta sono stati ristrutturati in bioedilizia con materiali naturali, l’azienda agricola è biologica, la stagionatuta avviene in un luogo sano ed incontaminato che lo rende ancor più prezioso e speciale.

Sale & Pepe ha ottenuto le “tre fette” dal Gamberorosso, un prestigioso riconoscimento.

Il 6 Aprile 2014 alle ore 12,00 presso l’Agriturismo I MORI ci sarà la presentazione agli ospiti, alla stampa e ad esperti di enogastronomia, dell’ultima produzione pronta per la primavera, con degustazione finale.

Con l’occasione l’Agriturismo I MORI ha preparato un’offerta soggiorno che comprende anche la degustazione del “Sale & Pepe”.

Info e prenotazioni: info@imori.net – 3201541301 – www.imori.net 

 

Le Marche, dove la magia è realtà!

https://www.facebook.com/photo.php?v=582375501807680

Cingoli, Balcone delle Marche.

Valle di Magliano Cingoli Cingoli Balcone delle Marche Eremo di S.Sperandia Fioritura a Castelluccio Fonte Avellana Il Monte Conero Le Due Sorelle Le Due Sorelle. Monte San Vicino Panorama Panorama. Portonovo Sirolo Sirolo. Sirolo.. Smerillo Fermo

Il Lago di Cingoli.

Trenino sul Lago di Cingoli Il Lago di Cingoli Lago di Cingoli

Pista internazionale di motocross a Cingoli.

Pista internazionale di motocross Cingli Motocross Cingoli Pianta pista motocross Cingoli Pista di motocross Cingoli

Nuove immagini dall’Agriturismo I Mori

Cerca
Categorie